custom made law essays i need help with my narrative essay literature review on network security helping someone in need essay essay on a raisin in the sun help writing scholarship essays

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PIOGGIA DI MEDAGLIE PER LA SQUADRA ITALIANA AI CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI

tc-GILO2492-Tutto-il-team-Azzurro-1
I Campionati Europei Giovani terminati ieri a Nemours , FRA, sollevano il morale a tutti gli appassionati di sport e trasmettono tanta positività per il futuro dello sci nautico italiano.

“I ragazzi della squadra nazionale Giovani hanno ottenuto risultati che superano, di molto, le aspettative” racconta soddisfatto il Tecnico Nazionale Riccardo Casilli, “ quest’anno la squadra ha portato a casa un numero di medaglie d’oro che non avevamo mai raggiunto: la medaglia d’oro in Slalom di Brando Caruso che lo scorso anno si è infortunato proprio in questa gara, le tre medaglie d’oro di Alice Bagnoli (slalom, figure e combinata), ancora l’oro in Figure di Gianmarco Pajni, per finire con l’oro di Squadra Under 17….. che cosa posso dire?” continua Riccardo, “ è un risultato che non si poteva immaginare, e cheva letto in chiave futura, l’anno prossimo questi Under 17, Alice esclusa, entreranno nella squadra Under 21 e diventeremo molto forti

Anche i ragazzi della Squadra Under 14 si sono comportati bene, due di loro erano esordienti eppure tutti e quattro hanno dimostrato di sapersi battere con determinazione, Edoardo Marenzi è arrivato quarto in Figure per un soffio e anche se non abbiamo vinto la Coppa Ellenica, come nel 2010, abbiamo comunque raggiunto un onorevole terzo posto” Riccardo Casilli è emozionato per i “troppi “ successi conseguiti dai giovani atleti che allena, ma andiamo con ordine, partendo dagli Under 14: vince la competizione di slalom femminile Laura Martin Champetier (FRA) con 6/55/13, le nostre Greta Tagliati e Beatrice Pirri si fermano al 15° e 16° posto. Lo slalom maschile , stessa categria,  è vinto da Joel Poland (GBR) con 2/55/11.25, i nostri Edoardo Marenzi e Bryan Bisetti si fermano rispettivamente al 18° e 21° posto.

Lo Slalom femminile Under 17 è dominato da una inarrestabile Alice Bagnoli che supera le concorrenti con la misura di 4/55/12, siamo ancora primi nello Slalom maschile con il talentuoso Brando Caruso che vince con 1/58/10,75, superando per mezza boa l’austriaco Dorian Lewellyn.

Nelle Figure Under 14 vince l’ucraina Olga Julyushkina con 5630 punti,Beatrice Pirri e Greta agliati giungono rispettivamente alla 10 e17 posizione; tra i ragazzi l’oro va a Alexander Samoilov con 6000 puti, il nostro Edoardo Marenzi resta ai piedi del podio per una figura non assegnata.

Nelle Figure, Under 17 il dominio è tutto italiano: Alice Bagnoli è medaglia d’oro tra le donne, con 5690 punti (finale) , Gianmarco Pajni è sul gradino più alto del podio tra gli uomini con 9350 punti.

Nel Salto Under 14 Greta Tagliati arriva al 13° posto mentre tra gli Under 17 Alice Bagnoli arriva ottava (30,3 finale) e Gianmarco Pajni va a medaglia   guadagnando un bel terzo posto con la misura di mt. 50,1, dietro al britannico Jack Critchley e all’austriaco Dorien Llewellyn.

La classifica di Combinata premia Alice Bagnoli con l’oro e Gianmarco Pajni con l’argento. Nella classifica a squadre l’Italia Under 17 è al 1° posto seguita da Francia e Bielorussia e nella classifica Under 17+ Under 14 si piazza in terza posizione, dietro a Francia e Gran Bretagna.

Il team Under 14 resta saldo in una posizione di tutto rispetto: 6° posto su 20 squadre partecipanti.

I risultati integrali su: http://www.iwwfed-ea.org/classic/13EAC005/

Le foto degli atleti sono state scattate da Andrea Gilardi