Campionati Mondiali Cable Wakeboard: medaglia di bronzo alla Squadra italiana e 8 medaglie individuali ai Singha IWWF Cable Wakeboard e Wakeskate Championships

tn Squadra completa Thai2022

Si sono conclusi ieri all’Esc Thai Wake Park (Thailandia), i Campionati Mondiali di Cablewakeboard (1-6 novembre) con una splendida medaglia di Squadra che pone l’Italia nella rosa delle nazioni più forti al mondo:

1^ Germania – 11.360 punti

2^ Francia – 9327 punti

3^ Italia – 9259 punti

Anche se i Paesi dell’Europa del Nord restano ben saldi nelle consolidate posizioni apicali, da diversi anni ormai contiamo le medaglie italiane anche in questa disciplina, una delle più adrenaliniche della FISW, particolarmente amata dai giovanissimi.

La medaglia di bronzo di Squadra è significativa: indica il livello raggiunto dai praticanti di fascia agonistica, ben rappresentata dalle punte di diamante impegnate nei contest più prestigiosi.

Oltre al bronzo di Squadra gli azzurri portano casa 3 medaglie d’ORO e 5 medaglie d’ARGENTO individuali.

Resterà un momento Indimenticabile il podio mondiale di wakeboard della categoria under 18 femminile che ha visto due italiane sui primi due gradini, i più prestigiosi. Sono le grandiose Vanessa Tittarelli, anconetana 15 anni da compiere, campionessa mondiale under 18 e la padovana Nicole Regazzo, quasi sedicenne, vicecampionessa.

La Tittarelli, una tra le più giovani concorrenti della categoria under 18, ha sbaragliato le rivali anche nel Wakeskate vincendo la seconda medaglia d’oro e occupando meritatamente un’altra posizione centrale nel movimento mondiale del Cable.

La terza medaglia d’oro è stata vinta da Emanuele Pagnini, l’atleta paralimpico posizionato sul tetto del mondo fin da quando esiste la categoria seated.

Nella categoria open femminile è la cattolichina Claudia Pagnini, classe 2001, a cogliere la medaglia più bella, l’argento iridato. Claudia sta attraversando una stagione costellata di successi e questo riconoscimento è il giusto coronamento che premia la sua incessante attività agonistica dimostrata nelle gare internazionali più prestigiose. Solo l’espertissima tedesca Julia Rick è riuscita a battere Claudia, mantenendo un podio che già le apparteneva.

Niente podio ma un notevole 5° posto per il milanese Riccado De Tollis che ha disputato una finale combattutissima contro i 5 migliori rider del pianeta, dove il tedesco Max Milde è riuscito ad avere la meglio su concorrenti di altissimo livello. Secondo italiano meglio posizionato nella categoria è Leonardo Gatti che ha concluso al 9° posto, pari merito con il concorrente australiano.

Podio mondiale e meritatissima medaglia d’argento nella categoria under 18 per Giacomo Farina, veronese, 15 anni a dicembre, battuto soltanto dal francese Camille Charraud. Il compagno di squadra Alessandro D’Agostino, di Pescara, ottiene un ottimo 4° posto pur restando fuori dal podio.

La categoria Wakeskate open maschile premia con la medaglia d’argento il milanese Maurizio Marassi, da sempre fortissimo sulla tavola piccola e senza attacchi, che si è fatto battere solo dal francese Maxime Giri, mentre l’altro azzurro in gara, Giovanni Arrigoni si ferma ai piedi del podio piazzandosi 4°. Medaglia d’argento anche per Alessandro D’Agostino, il più giovane dei fratelli pescaresi che coglie l’ambita medaglia mondiale nella wakeskate junior men.

Da segnalare il 7° posto di Manuel Sola nel wakeboard categoria Master.

I risultati completi: http://myzone.cablewakeboard.net/en/116/?sub=3