Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Medaglia d’argento per la squadra under 14 dello sci nautico discipline classiche e 5 medaglie individuali

tn 2I Campionati di Europa e Africa under 14 e under 17 (Roquebrune sur Argens 26-31 agosto) si sono conclusi con importanti conferme per le squadre italiane. La formazione under 14 conquista la medaglia d’argento e la under 17 si attesta in 4° posizione, molto vicino al podio, la classifica combinata under 14+under 17 pone gli azzurrini al quarto posto.

Gli atleti siciliani hanno dimostrato la loro bravura: Vincenzo Marino, palermitano conquista la medaglia d’oro in figure e l’argento in combinata, il concittadino Giuseppe Di Bernardo vince il bronzo in slalom. La quattordicenne romana Nina Maria Mezzetti conquista 3 medaglie di bronzo: in slalom, salto e combinata restando ai piedi dei podio solo in figure.

Il ritratto dell’Italia under 14 è più che soddisfacente e solidamente piazzato in tutte le specialità non solo con i medagliati, punte di diamante nazionali, ma anche con i piazzati, le cui prestazioni lasciano presagire ampie possibilità di miglioramento: Margherita Serafica, neo convocata all’europeo è 5^ in figure, 6^ in slalom, 6^ in combinata; Vittoria Saracco 8^ in slalom; Beatrice Marchiando e Salvatore Martorana si sono fatti notare in figure. Tra i ragazzi Leonardo Boldini conclude 4^ in slalom, 7° in combinata, 8° in figure, Edoardo La Malfa, 8° in salto. Con questi piazzamenti e le 6 medaglie conquistate i giovani dello sci nautico sollecitano comprensibili speranze future.

Presenti quasi sempre tra i primi 10 classificati, anche gli under 17 hanno dimostrato buona preparazione: Florian Parth è quarto in salto e in combinata e Arianna Sacco raggiunge la quinta posizione nella classifica delle tre specialità, Gabriele Trani ottiene l’8° posto in slalom e Federica Barone conclude la gara tra le boe al 12° posto.

Complessivamente è stata una buona trasferta che lascia rosee speranze al futuro dello sci nautico italiano.

Risultati completi: http://www.iwwfed-ea.org/classic/19EAC004/