Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IL WAKEBOARD STRAVINCE AI CAMPIONATI MONDIALI DI BUENOS AIRES: ARGENTO DI SQUADRA E 8 MEDAGLIE INDIVIDUALI

tn IMG 20180324 WA0015
Conclusi sabato i Campionati Mondiali Wakeboard disputati a Buenes Aires, dal 18 al 24 marzo, il movimento del Wakeboard italiano è entusiasta per il grandioso risultato ottenuto dalla Squadra azzurra e dagli atleti singolarmente.

La Squadra resta sul podio conquistando la medaglia d’argento e confermando così il valore di una formazione che passa da un successo all’altro: campione del mondo nel 2015, e 7 volte campione d’Europa dal 2010 ( nel 2012 medaglia d’argento).

Massimiliano Piffaretti (campione del mondo uscente), conquista il secondo gradino del podio, e la medaglia d'argento, a pochissimi punti all’australiano Cory Teunissen che vince l’oro, ma davanti all’altro favorito, l’australiano, Nic Rapa, bronzo. Massimiliano ha realizzato una meravigliosa impresa, compiendo una gara ragionata: qualificazioni, quarti di finale, semifinale, in un crescendo di perfezione tecnica fino a condurre una finale perfetta conclusa soltanto a una manciata di punti dal primo classificato.

Ottimo piazzamento, 6° posto, per Nicolò Caimi che ha conquistato un posto in Finale battendo in semifinale il campione europeo, irlandese, David O’Caoimh

Grandi appalusi sono stati tributati alla Open Chiara Virag, in realtà ancora Junior, ma capace di confrontarsi con le concorrenti più mature di lei e di conquistarsi una posizione sul podio: medaglia di bronzo per la milanese Chiara (vince l’australiana Rebecca Gange, seconda Dallas Friday, USA) e medaglia di bronzo per la gemella Alice in gara nella categoria Junior. La classifica Junior femminile si tinge di tricolore con l’argento di Julia Molinari, battuta soltanto dall’australiana Zahra Kell.

Dalla categoria Under 14 è arrivata la prima medaglia di questo Mondiale, il bronzo vinto da Alizee Piana, nella stessa categoria, però maschile, Igor Colombo conquista la finale e si piazza 5^, Filippo Chiarelli, alla sua prima convocazione è 9°, all’11° posto il giovanissimo torinese Stefano Comollo.

La Master Annalisa Di Corato vince la medaglia d’oro in un duello con l’asiatica di Hong Kong Zee Zee Hester Shin, mentre nella categoria Master maschile  il nostro Federico Bellini, raggiunge  la 7^ posizione.  Ed è ancora podio per i Veterans, Francesco Starita, medaglia d’oro e Pierluigi Mazzia, argento, i cui punteggi sono stati decisivi per portare l’Italia ancora una volta sul podio mondiale.

Il Presidente della Federazione Sci Nautico e Wakeboard, Luciano Serafica, è estremamente soddisfatto: “Il comportamento della squadra è stato lodevole, lo spirito di gruppo ha favorito questi risultati straordinari, siamo arrivati a Buenos Aires come Squadra da battere e siamo stati superati soltanto dall’Australia, per 5 punti!!!  Massimiliano Piffaretti, campione del mondo nel 2015 ha dimostrato di saper mantenere un livello altissimo, pochi riescono a batterlo, è una punta di diamante mondiale. Chiara Virag ha gareggiato nella categoria superiore, era la più giovane tra le finaliste in gara ed è stata superata soltanto da due professioniste di profonda esperienza. E stata ammirevole!

Tutti gli atleti italiani, insieme con i tecnici che li hanno allenati, hanno conferito prestigio alla nostra Federazione e al nostro Paese. Complimenti a tutti, davvero,” conclude Serafica.

Per ulteriori informazioni e risultati:

http://iwwfed.com/calendar/world-championships/wakeboard-2018/